Taiji Elicoides - Elicoides
Scuola di formazione e pratica di Tai Chi Chuan. A Milano: corsi di Taiji per tutti e lezioni individuali. Progetti su misura per professionisti e aziende.
Taichi, taiji, corsi taichi, seminari taici, stage di Tai Chi - Taiji Milano, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Roma
17291
page,page-id-17291,page-child,parent-pageid-17276,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
black_top_interne
DIDATTICA--fondo-ELICOIDES-
icona_did_elicoides1

Taiji Elicoides

 

Il Taiji Quan proposto da Elicodes è l’arte marziale in cui corpo e mente si fondono con il respiro, con il cuore, con l’ambiente attraverso la fluida e a volte impetuosa danza del movimento. Praticarlo significa ritrovare quell’unità e quella sintonia tra microcosmo e macrocosmo che da sempre è sinonimo di buona salute e benessere.

I benefici in termini di miglioramento dell’equilibrio psicofisico e della postura sono noti da secoli grazie alla versatilità che fa del Taiji Quan un gesto in cui si allineano una pratica sportiva, un aiuto alla salute, un’arte marziale e una raffinata forma di meditazione. Da qui il nome di ginnastica di lunga vita che stimola e promuove la circolazione energetica nel corpo.

Sul piano fisico i movimenti rotondi e rallentati consentono di rinforzare l’apparato muscolo-scheletrico, mobilizzano le articolazioni, lavorano sugli organi nel rigoroso e pieno rispetto del corpo, che non viene mai sottoposto a forti sollecitazioni, ma accompagnato verso una “forma migliore”. Lo studio del Taiji Quan non è solamente uno studio legato al movimento fisico ma una profonda filosofia di vita che trae i suoi principi dall’antico pensiero Taoista, ogni movimento esprime l’alternanza dello Yin-Yang, di vuoto e pieno, di riposo e lavoro, in modo che il praticante possa affinare ascolto, percezione e padronanza dei movimenti con l’obiettivo di ridurre tensioni, rigidità del corpo e rasserenare, stabilizzare la mente.

 

 

Taiji Elicoides è declinato in due metodologie che ispirano la pratica e gli esercizi nei corsi proposti: Easy Taiji e Taiji Due in Uno

icona_did_elicoides2

Easy Taiji

Semplice, naturale, energetico: è la base per tutti coloro che vogliono iniziare a praticare il Taiji Quan. L’attenzione è rivolta allo studio del movimento armonico, stimolando il corpo nel suo insieme, per migliorare le funzioni dell’organismo in modo che possa ripristinarsi e riequilibrarsi con facilità.

Lo scopo è di fornire al praticante gli strumenti necessari per sviluppare l’intelligenza motoria per raggiungere il massimo rendimento con il minimo sforzo. I benefici sono minori tensioni posturali e un miglior allineamento vertebrale. Easy Taiji è indicato per tutti ed è consigliato come integrazione a qualsiasi attività sportiva e di sostegno a terapie quali osteopatia, chiropratica e craniosacrale.

 

icona_did_elicoides3

Taiji Due in Uno

È la specialità dinamica del Taiji e riunisce, in coppia, tutte le esperienze del Taiji Quan. Si fonda sull’antica tradizione cinese del Tui Shou (spinta con le mani).
Il Taiji Due in Uno riunisce in sé più aspetti: gioco, relazione con l’altro, gestione del corpo e delle emozioni, meditazione. Gioco significa leggerezza che deriva dalla calma e dalla serenità con la quale entriamo in relazione con il nostro partner: non giudichiamo gesti e reazioni, ma li ascoltiamo e li comprendiamo.

Le mani toccano il corpo, coinvolgiamo tutto il nostro essere e non solo la pelle in quest’attenzione, vigilanza e presenza verso l’altro, verso il mondo esterno. Per fare questo sciogliamo le tensioni muscolari e mentali con lo scopo di risvegliare e allenare il gesto spontaneo, comprendendo immediatamente, nel confronto con l’altro, la correttezza e l’efficacia del nostro muoverci insieme.

 

“A Menconico durante l’Appuntamento Nazionale Elicoides ho provato il Tui Shou…
In realtà non era la prima volta ma non lo sapevo. Pensavo fossero solo esercizi.
Poi i maestri ci hanno chiesto di applicare alcune parti del primo LU, interagendo con un compagno.
In pratica un combattimento mimato dove ogni movimento rende chiaro il percorso che lo ha portato a diventare un gesto di Tai Chi Chaun.
La lentezza e la fluidità sono le chiavi per fare Tui Shou. L’ascolto, la concentrazione e l’attenzione per il compagno sono il segreto per capirlo. L’aggressività scompare e ogni gesto diventa complementare a quello dell’altro: magica trasformazione dell’attacco e difesa in un dialogo dei corpi che diventa un unico movimento armonico, più simile a una danza che a un combattimento. Pura energia. Magia del Tai Chi Chuan che penso abbia il potere di tirare fuori il meglio di noi…”
Paola Dall’Oglio